Collegamenti sponsorizzati

basilico

Il basilico, toccasana profumato

Coltivato e considerato sacro da molte popolazioni antiche, il basilico è una pianta aromatica che cresce nel nostro orto e lo profuma con il suo aroma delicato. Usato in cucina ma anche in medicina, il basilico è ricco di proprietà curative oltre che culinarie...  

Il basilico, toccasana profumato Collegamenti sponsorizzati

Il basilico è una pianta  annuale erbacea utilizzata moltissimo in cucina poichè pianta aromatica che profuma ed insaporisce le pietanze. Il basilico, il cui nome scientifico è Ocimum basilicum, fa parte delle Lamiaceae ed è caratteristico delle zone mediterranee. L'origine del basilico è asiatica, sarebbe poi arrivato in Italia e in Francia nel XV secolo attraverso i paesi mediorientali e infine in Inghilterra e in America nei secoli successivi. Il basilico, prima di divenire elemento fondamentale del nostro orto, era ritenuto una pianta sacra dagli Egizi e dai Galli, che avevano delle persone incaricate appositamente della raccolta del basilico, tant'è che il suo nome deriva dalla parola greca basilikos, cioè pianta regale. La pianta del basilico ha foglie ovali di dimensioni variabili a seconda della tipologia, il colore delle foglie è verde mentre i fiori, piccoli e bianchi, si sviluppano in piccoli grappoli. Tra le varietà di basilico troviamo il più comune e cioè quello a piccole foglie, la varietà a grandi foglie, il basilico dalle foglie porpora, il basilico tailandese, il Cinnamon dai fiori rosa. Il basilico si può coltivare nell'orto o anche in vaso, necessita di temperature calde e di un'esposizione al sole di diverse ore. L'annaffiatura deve essere regolare e la moltiplicazione si può eseguire tramite semi nel periodo primaverile possibilmente prima in vaso e poi trapiantando la pianta nel terreno dell'orto quando le temperature sono più alte. Un accorgimento importante è quello di cimare la pianta di basilico, ovvero togliere i fiori poichè altrimenti la pianta fiorirebbe e concluderebbe il ciclo vitale; in questo modo il basilico può produrre foglie ancora per diversi mesi. Per avere informazioni più dettagliate sul basilico è possibile visitare il sito di Elicriso, rivista di ambiente e natura, in cui, nella sezione piante aromatiche, si possono trovare informazioni generali sul basilico, come coltivarlo, quali sono le malattie, gli usi in cucina e altro ancora e sul sito di Agraria nella sezione delle piante aromatiche. Il basilico può essere utilizzato non soltanto in cucina, come nel caso del famoso pesto, ma anche in medicina poichè è considerato una pianta medicinale. Il basilico, infatti, ha proprietà antispasmodiche e disinfettanti mentre il suo olio essenziale può essere utilizzato per la produzione di profumi e liquori oltre che per massaggiare parti del corpo indolenzite. Le foglie e i fiori sono usati per preparare infusi e tisane a scopo sedativo, diuretico e antinfiammatorio. Nel periodo estivo, inoltre, si può passare una foglia di basilico sulla pelle per allontanare le zanzare. Ulteriori informazioni sulle caratteristiche medicinali e curative del basilico si possono avere sul sito della Creafarma.  

Regalo Mini Corsi
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta