Collegamenti sponsorizzati

erica

L'erba delle fate: l'erica

In passato si raccoglieva questa pianta per creare delle scope o preparare decotti utili contro problemi di stomaco o per purificare le vie urinarie; nell'ottocento assunse il significato di pianta solitaria per la sua capacità di resistere e di crescere nelle zone più impervie e difficili mantenendo nel linguaggio dei fiori il significato di speranza. Pianta ornamentale, pianta magica, pianta medica: i mille utilizzi dell'erica... 
 

L'erba delle fate: l'erica Collegamenti sponsorizzati

L'erica è una pianta perenne arbustiva molto comune nei giardini sia perchè è una pianta sempreverde e quindi non perde mai le foglie sia per i suoi fiorellini colorati che ravvivano il giardino. L'erica può essere divisa in tre generi: la calluna, molto usata per i suoi fiori, la daboecia e l'erica vera e propria che comprende la maggior parte delle specie di questa pianta. L'erica ama la luce del sole diretta e resiste alle temperature basse, non necessita di abbondanti annaffiature in particolare nel periodo in cui non è in fiore. Si può aiutare lo sviluppo dell'erica nel periodo primaverile con un concime per fiori che va mescolato all'acqua ogni 20-25 giorni. Per avere informazioni dettagliate sull'erica è possibile visitare il sito della rivista di agraria  nel quale vi sono informazioni generali, specie e varietà di erica, coltivazione e malattie. Ancora si possono avere informazioni dall'enciclopedia delle piante dove vengono elencati gli usi medici dell'erica: ad esempio, un decotto di erica può essere utile alla cistite o alla diarrea o ai troppi acidi urici, infiammazioni cutanee, sollievo dai reumatismi o anche maschere di bellezza. Informazioni generali sulla pianta e sulla sua coltivazione sono disponibili anche sul sito di gardening nella sezione delle piante. L'erica, come ci ricorda il sito di Esoterya era anche considerata una pianta magica: questa pianta era infatti associata al fuoco e al pianeta sole oltre che essere considerata un'erba delle fate. Si pensava, infatti, che tra i rami di erica dormissero o si nascondessero le fate mentre le scope fatte con l'erica erano utilizzate per pulire i luoghi sacri; nella vita quotidiana l'erica è considerata un portafortuna contro le energie negative e maligne.

 

Regalo Mini Corsi
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta